Raccontami una fiaba: La favola del paese di cuccagna

Durante le vacanze, quando i bambini sono così liberi che pensano di poter fare tutto e il contrario di tutto, ...

scopri...

Peppa Pig: disegni da colorare e libri

Chi non conosce la simpaticissima maialina Peppa Pig, beniamina di tutti i bambini? Son certa che ogni bambino in ...

scopri...

12 ottobre 1492

Se vi piace questa poesia ringraziate Arianna che l'ha trascritta dal suo quaderno di quando anni fa frequentava le scuole elementari. (5 marzo 2007).

Sul mare azzurro ­ tre caravelle
filano lente ­ sotto le stelle.
Vengon da un porto ­ molto lontano:
le guida intrepido ­ un italiano.
Cercano terra ­ di là dal mare
da tanto tempo ­ e non appare.
Nulla si vede ­ la ciurma è stanca.
Nulla si vede ­ la lena manca.
Sopra la tolda ­ sol l’italiano,
solo Colombo ­ guarda lontano
e spera, e prega ­ con tanto ardore
che l’esaudisce ­ buono, il Signore.
“Terra!” si grida. Eccola, appare
sul far del giorno ­ bruna sul mare.
Quel dì la terra ­ nuova toccò
Colombo, e a Dio la consacrò.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)

3 risposte a “12 ottobre 1492”

  1. Silvio Principi scrive:

    La ringrazio per aver pubblicato questa poesia che ricordavo dalla mia prima elementare frequentata in Ancona, Scuole Mazzini nel 1937

  2. Bruno scrive:

    Bè,
    è una filastrocca “antica”,
    mi sembrava”fascista” ben prima che Silvio confermasse che è di prima del 1937
    di sicuro non “corretta politicamente”,
    va bene come documento
    ma io non la insegnerei

  3. Giovanni Nannini scrive:

    Arianna, sei un mito. Devi sapere che tutte le volte che siamo andati ed andiamo in Sardegna con i miei ragazzi, come un disco rotto, tutte le volte che vedo la terra sarda o la nostra costa laziale, cito il verso “Terra!” si grida. Eccola, appare sul far del giorno ­ bruna sul mare”.Imparata negli anni 60 alla Contardo Ferrini di Roma (scuola elementare) nono l’ho mai più dimenticata benchè più difficile di altre filastrocche (quelle di Rodari, per esempio).

Lascia un Commento