Babbo o papà

di Maestra Laura

Questo testo è stato inserito da: Maestra Laura (24 settembre 2009).

Che ti chiami babbo o papà
per la tua festa eccomi qua!
Sono lontane ormai le ore
in cui rompevo il televisore
o con la pappa sulla camicia spalmata
ti rovinavo ben bene la giornata.
Ora son grande, robusto, bello
non lancio più nel water il borsello
come facevo da pargoletto;
lavo la macchina, cucino e rassetto
tra un po’ ti porto la colazione a letto!
Ma quando è sera, ti prego papà,
per un pochino portami là,
dove andavamo quand’ero piccino
nel mondo fatato
di un babbo con il suo bambino.

ADV

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

 

Dove vuoi andare?