L’arma della gentilezza e il nuovo film di Cenerentola

“Dove c’è gentilezza, c’è bontà e dove c’è bontà, c’è magia”. Peccato però che ...

scopri...

Animali selvaggi, un safari in salotto #animaliselvaggi

Tra animali selvaggi: “RRRROOOOAAAARRRR Facciamo che io ero il leone e tu l’ippopotamo e ti ...

scopri...

Cielo di Pasqua

Ecco la poesia di Silvana (21 marzo 2004).

Sorridi,
cielo di Pasqua,
a colui
ch’è triste e stanco.

Illumina,
cielo d’aprile,
colei
ch’è priva d’ogni speranza.

Mormora,
azzurro infinito,
parole serene
a coloro
che han perso
la via
nell’immenso buio.

Abbraccia,
volta celeste,
la bimba
che ce ne sta
sola, soletta,
cercando
alcuno
che le parli,
qualcuno
che l’ami.

Accogli
in uno strillo giulivo,
cielo di chiarezza,
la Festa dell’Eterno Amore,
la Festa d’ogni Religione:
la Festa dell’Universale Salvezza.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia una risposta