Cosa sei, sonetto?

Ecco la poesia di Silvana (20 luglio 2004).

Sonetto,
con la tua impareggiabile musica,
sei il migliore amico
d’ogni poeta.

Sonetto,
al tuo articolato suono,
il compositore
entra, mentalmente,

nel mondo
dell’impossibile,
mescolandolo
con il possibile.

E lo aiuti
ad intravedere
tutto ciò
che nella realtà non c’è.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)


Lascia un Commento