E’ fuggito l’agnellino

E. Bellotti - L. Ceroni - Cantata da Cristina D'Avena (insieme ad altri due bimbi)

Se vi piace questa canzone, che partecipò alla 13° Edizione dello Zecchino d'Oro (1971), dovete ringraziare Maurizio (13 luglio 2002). Il file midi e il karaoke sono opera di Carlo Maria (26 febbraio 2004).

Dall’ovile su in montagna
è fuggito l’agnellino,
e la mamma poverina
teme che il lupo lo voglia mangiar.
Ora è buio il bosco è nero
ed il lupo è già sul sentiero
ora il povero agnellino
di paura e timor trema già.

Prendi, prendi quell’agnellino
prendilo, prendilo per il codino,
se lo trova il lupo cattivo
in un boccone se lo mangerà
Prendi, prendi quell’agnellino
prendilo, prendilo per il codino,
dalla mamma che tanto l’aspetta
portalo subito non ti fermar.

Or l’agnellino quando è sera
più da solo non andrà
nel bosco a passeggiar
nel bosco a passeggiar
Or l’agnellino quando è sera
con la mamma resterà
e il lupo non lo mangerà.

Che cos’è, cos’è quel rumore
là nel bosco sempre più cupo?
Nella notte scappa il lupo
e l’agnellino abbandona così.
Ora corrono cani e pastori
e ritrovano l’agnellino;
dalla mamma torna pentito
e la mamma lo perdonerà.

Prendi, prendi quell’agnellino
prendilo, prendilo per il codino,
se lo trova il lupo cattivo
in un boccone se lo mangerà
Prendi, prendi quell’agnellino
prendilo, prendilo per il codino,
dalla mamma che tanto l’aspetta
portalo subito non ti fermar.

Or l’agnellino quando è sera
più da solo non andrà
nel bosco a passeggiar
nel bosco a passeggiar
Or l’agnellino quando è sera
con la mamma resterà
e il lupo non lo mangerà.
e il lupo non lo mangerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?