Malata

Shel Silverstein

Malata

“Non posso andare a scuola stamattina”
Dice Cristina Maria Giulia Pina,
“in quanto ci ho il morbillo e gli orecchioni,
la febbre, il tifo e varie infiammazioni,
la tonsillite e, mi pare, un pidocchio,
poi non ci vedo più bene da un occhio.
Mi si è raggrinzita una tonsilla
e ho ventiquattro bolle di morbillo.

Anzi, no, mi corrego: ventisette
e poi ho la faccia color anisette.
Sotto l’occhio sinistro ho un segno blu;
e la gamba, non la sento, non c’è più.
Questo è un caso, miei signori, evidente
di influenza istantanea e incipiente!

L’anca mi duole appena, sorgo il mento,
l’ombelico mi pare in fermento,
la schiena è a pezzi, lo stinco non si muove,
ho fitte all’appendice quando piove.
Ci ho il naso freddo, ci ho l’alluce smorto,
il pollice è in uno stato distorto.
Ho il collo rigido, le labbra amare,
faccio persino fatica a parlare.

La lingua è tutta verde nella bocca,
sto perdendo i capelli ciocca a ciocca.
Ogni notte una vertebra s’incanta,
il mio termometro segna i quaranta,
ho la memoria e l’udito di un vecchio,
ho un buco all’interno dell’orecchio.

Ho il giradito, il cuor che… che dici?
Non ho capito, scusa, lo ridici?
Me lo ripeti… oggi, hai detto, è… festa?
Ciao, ciao! Vado a giocare con Ernesta!”

 

Poesie sulla Scuola
Se cerchi le migliori Poesie sulla Scuola, clicca qui!

Filastrocche sulla Scuola
Se cerchi le migliori Filastrocche sulla Scuola, clicca qui!

poesie per la Scuola
Se cerchi altre filastrocche e poesie per la Scuola, clicca qui!

 

Speciale W la Scuola
Visita lo Speciale W la Scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?