Napoli

Diego Valeri

Poesia tratta dal volume "Annibelli" di Luigi Ugolini e Armando Nocentini - Illustrazioni di Roberto Sgrilli - Società Editrice Internazionale (Giugno 1950)

Napoli

O bella come una favola d’oro,
città solare (1), contrada incantata,
ove una dolce invisibile fata
fa sue magie tra una palma e un alloro.

La dolce fata nasconde al mortale,
chiuso in mistero, il divino suo viso;
ma bene effonde (2) nell’aria un sorriso
di mite e ardente fulgor celestiale.

Tutta ne esulta la verde pendice
lungo il grand’arco del golfo beato;
tutto ne splende, commosso, incendiato (3),
l’azzurro specchio del mare felice.

Solo, laggiù, c’è un cattivo gigante (4)
che freme e sbuffa in rabbioso tormento;
ma il suo fumacchio, portato dal vento,
si perde in ciel come un cirro (5) vagante…

 

(1) Piena di sole
(2) Spande
(3) Il mare riflette la gran luce del sole, simile a un incendio
(4) Il Vesuvio
(5) Nuvoletta

 

Illustrazione di Roberto Sgrilli

 

Napoli

Annibelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?