#viaconIHG: A Berlino

Ero già stata a Berlino. Era il 1988 e ci sono arrivata dalla Svezia, durante un Inter Rail con il mio ragazzo (ora ...

scopri...

Biancaneve e altre #ricetteinfamiglia. E’ arrivato l’ebook!

Lo stavamo aspettando e ora è finalmente uscito l’ebook #ricetteinfamiglia – 100 ricette, 10 mamme, 1 ...

scopri...

Raccolta differenziata

Ecco la filastrocca di Nilla Poyana (1 novembre 2005).

E’ morto l’uomo bionico
dallo sguardo vitreo e un po’ elettronico
che dopo un grave incidente
fu rifatto, completamente.
Il cranio era in lega di titanio,
il naso ed il duodeno
invece di tungsteno,
di plastica a lamelle
brillava la sua pelle,
perfino nei polmoni
c’eran mantici e pistoni
di lui tutto l’organismo
fu un complesso meccanismo,
quella zona più nascosta e più privata
fu rifatta di materia metallica e cromata,
lo scheletro d’acciaio temperato,
qualche dito in uranio appesantito.
E fu tutto riciclato
e gran poco seppellito,
a parte quell’orecchio
che ha comprato il ferrovecchio.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un Commento