Il panettone

La sua tipica forma gli ha valso l’appellativo di “Dolce del Duomo di Milano” e Milano d’altronde è considerata la città dove fu confezionato la prima volta. Sull’origine del panettone sono state tramandate alcune leggende. Una di queste sostiene che il panettone fu confezionato per la prima volta nel III secolo d. C. Avrebbe avuto la forma di un grosso pane, confezionato con una pasta pronta, quindi modellata e poi successivamente, dopo qualche giorno, messa a cuocere. Secondo un’altra versione il panettone sarebbe stato confezionato per la prima volta da un certo Ughetto, al tempo di Ludovico il Moro, nella panetteria Della Grazia a Milano e si sarebbe chiamato all’inizio “Pane di Toni” dal nome del panettiere. La diffusione del panettone oltre i confini d’Italia ebbe inizio già 300 anni or sono. Il pittore olandese Jan Alberts Rootius (1615-1674) rappresentò al centro di un suo quadro, Natura Morta con frutta, un magnifico panettone. In Italia sono sorte nel corso degli anni nuove varietà di panettone, ma all’estero è considerato originale solo il panettone di Milano. Attualmente si preparano i panettoni seguendo due scuole: quella tradizionale che privilegia panettoni tondeggianti, larghi di base, piuttosto bassi e schiacciati e l’altra, preferita dalle grandi industrie dolciarie, orientata su panettoni alti, a base stretta e a cupola accentuata.

Se invece che comprarlo già fatto, volete provare a fare voi in casa il Panettone, seguite questa ricetta!

Buon Natale a tutti!

 


Visita lo Speciale Natale!


Visita lo Speciale Capodanno!


Visita lo Speciale Befana, Epifania e Re Magi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?