La storia di Babbo Natale

Qual è la vera storia di Babbo Natale? Eccola!

Era una fredda notte d’inverno, fra gli anni 243 e 366 dopo Cristo, quando nell’antica Roma imperiale, amici e parenti si scambiarono le prime “stranae” ovvero strenne, per festeggiare il “dies natalis”. Agli auguri di buona salute, si accompagnarono presto ricchi cesti di frutta e dolciumi, e poi doni di ogni tipo, perché la nascita di Gesù e, insieme, l’anniversario dell’ascesa al trono dell’Imperatore, divenissero il simbolo di una prosperità che avrebbe dovuto protrarsi per l’intero anno.

Passarono i secoli ed, in un bel giorno del 1800, il rito trovò la sua personificazione in un forte vecchio rubicondo dalla barba bianca, residente al Polo Nord dove, secondo la tradizione, aiutato da numerosi gnomi costruirebbe dei giocattoli da distribuire come doni durante la notte di Natale, con l’ausilio di una slitta trainata da renne volanti e passando attraverso i camini delle case. Questo arzillo vecchietto prende il nome di: Babbo Natale. Un personaggio molto simile è realmente esistito, si tratta di San Nicola; questi regalava cibo alle famiglie meno abbienti calandoglielo anonimamente attraverso i camini o le loro finestre. In ogni caso Nicola divenne nella fantasia popolare “portatore di doni”, compito eseguito grazie ad un asinello nella notte del 6 dicembre (S. Nicola, appunto) o addirittura nella notte di Natale.

Buon Natale a tutti!

 


Visita lo Speciale Natale!


Visita lo Speciale Capodanno!


Visita lo Speciale Befana, Epifania e Re Magi!

Un commento su “La storia di Babbo Natale”

  1. Aurora says:

    Mi piace il Natale e mi piace scrivere poesie di Natale, ma odio studiarle!!!
    Ti amo Marco!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?