Tradizione del Calendario dell’Avvento

Tradizione del Calendario dell'Avvento

Qual è la tradizione che accompagna il Calendario dell’Avvento?

La tradizione del Calendario dell’Avvento è semplice, ma efficace ed è nata all’inizio del 1900.

Fin dalle sue origini, il Calendario dell’Avvento è stato utilizzato per scandire i giorni dal primo dicembre alla vigilia di Natale. È sempre stato un modo simpatico e coinvolgente per insegnare ai bambini l’attesa e creare quell’emozione tipica del periodo natalizio.

Per tradizione, ogni finestrella del calendario va aperta la sera, prima di andare a dormire. Per chi è credente, subito prima delle preghiere recitate prima di addormentarsi.

Nel momento dedicato al Calendario, il bambino deve giudicare la sua giornata e decidere insieme ai genitori se si merita di aprire la finestrella.
Infatti se durante il giorno si sono fatte delle marachelle oppure non ci si è comportati bene, la finestrella non può essere aperta! Bisogna meritarsela, insomma.
In questo modo i bambini sono anche invogliati a essere più buoni e gentili nei giorni che precedono il Natale (sperando che poi imparino piano piano a non far capricci tutto l’anno!).

Ogni sera, quando i bimbi dormono, un angioletto mandato da Gesù Bambino (o un folletto di Babbo Natale) viene a controllare i Calendari dell’Avvento e si segna su un taccuino se le finestre sono tutte aperte (e quindi se si è stati buoni!) o se vi è qualche finestrella chiusa (e quindi si può migliorare il proprio comportamento!).

Inutile dirvi che i bambini buoni riceveranno più doni tra quelli segnalati nelle loro letterine.
A quelli più monelli, arriverà, invece, del carbone! 🙂

Certamente i bambini possono recuperare anche le finestrelle rimaste chiuse: se saranno molto buoni nei giorni successivi, la sera potranno aprire anche le finestre eventualmente rimaste serrate e scongiurare i sacchi di carbone il giorno di Natale!

L’apertura della finestrella del Calendario dell’Avvento è quindi un rito, un momento di riflessione sulla giornata trascorsa. Può essere utilizzata per aiutare i bambini a fare un piccolo esame di coscienza e imparare così a giudicare i propri comportamenti ed eventualmente a correggerli.

Se vi interessa conoscere le origini del Calendario dell’Avvento, cliccate qui!

Tradizione del Calendario dell'Avvento

Buon Natale a tutti!


Visita lo Speciale Natale!


Visita lo Speciale Capodanno!


Visita lo Speciale Befana, Epifania e Re Magi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?