Category — Vita coi figli

Il primo giorno di scuola (al Liceo!)

liceo

Molti dei blog che seguo hanno parlato, durante questo settembre, del primo giorno di scuola. Nel 95% dei casi si tratta del primo giorno di scuola elementare. La cosa è abbastanza logica: il primo giorno di scuola elementare è quello che si ricorderà per tutta la vita, resterà per sempre nella memoria di ogni bambino. E anche in quella di ogni mamma.

Io di primi giorni di prima elementare ne ho avuti 3: uno per Matilde, uno per Tommi e l’altro per Aurora. 4 se conto anche il mio!

Per me la VERA novità di quest’anno è stato il primo giorno di Liceo!
Non pensavo che la cosa mi avrebbe emozionato, invece avevo sottovalutato i miei ricordi e le mie emozioni.

Già durante lo scorso anno, quando giravamo con Matilde i diversi Licei cercando di capire in quale voleva iscriversi, avevo affrontato la cosa con entusiasmo.

Poi dopo le vacanze, quando ho avuto in mano i primi libri (ordinati online per risparmiare euro e fatica!), sono stata assalita dai ricordi: quanti pomeriggi a studiare con le amiche, a fare versioni (tipo questa!), a ripetere verbi e declinazioni…

Due giorni fa, poi, ho dovuto andare in segreteria della scuola a ritirare la password per il registro online e a rivedere i corridoi e le aule son stata assalita da nostalgia.
Pazza! Nostalgia delle versioni, delle interrogazioni, dei vocabolari?
No, mi sa che è nostalgia di quell’età, di quella leggerezza, di quella spensieratezza.

Per la prima volta ho pensato che non mi sarebbe spiaciuto tornare tra i banchi del Liceo.
Per fortuna è stato solo un attimo.
E’ bastato ricordarsi l’esame di maturità per cacciare certi pensieri!

Resta il fatto che i bambini ragazzi crescono troppo in fretta.
Mi distraggo un attimo e sono al Liceo… accidenti!

ottobre 3, 2013   381 Comments

Consigli per la Scuola: l’armadio cartoleria

IMG_4051

In questi giorni di inizio scuola, mi sento di darvi un buon suggerimento, un piccolo consiglio che secondo me può essere un valido aiuto.

Vi sarete accorte che quando i bambini vanno a scuola, hanno bisogno di diverso materiale: quaderni, matite, biro, pennarelli, colla, gomma, righello…. e chi più ne ha, più ne metta.
Spesso poi capita che il materiale venga perso (qui da me in media un temperino ogni 10 giorni e una gomma a settimana!).

Spesso, anzi sempre, i bambini mi chiedono al momento di andare a letto il materiale per il giorno dopo: “Ah, mamma, dimenticavo. Oggi a scuola ho perso… Domani ho bisogno di…”.
E con i negozi chiusi non è sempre facile accontentarli! [Read more →]

settembre 19, 2013   35 Comments

Le cose cambiano…

Le cose cambiano quando i figli crescono.
Pian piano ti accorgi che possono fare sempre più cose da soli, poi ti accorgi che fanno da soli solo le cose che gli fanno comodo. Ma è comunque un inzio.

Per esempio pian piano si smette di accompagnarli a scuola. O ai corsi pomeridiani (specie se si è state così accorte di iscriverli solo a corsi che si tengono a non più di 500 metri dai casa!). Probabilmente è perché iniziano a vergognarsi di essere accompagnati e specialmente perché preferiscono andarci con gli amici… Poco importa in verità: la cosa importante è che inziano a muoversi da soli. Alle volte mi fanno anche un po’ di spesa. Insomma da un punto di vista logistico e organizzativo non è male.

I figli crescono, le cose cambiano

Forse poi tra qualche anno, quando le esigenze saranno di andare più lontano riprenderò ad accompagnarli, ma in questo periodo davvero ho notato una nuova indipendenza.

E l’altra sera è successa anche una cosa incredibile. Dopo cena io e Paolo abbiamo chiesto ai bambini se volevano uscire a prendere un gelato. Qui in zona ci son due o tre gelaterie che fanno un gelato proprio buono e ora che è arrivato un po’ di caldo è bello uscire a fare due passi prima di andare a dormire. Tutti e tre hanno detto: NO. Nessuno voleva uscire: chi stava guardando il cartone preferito, chi si era già messo il pigiama, chi preferiva scambiare sms con l’amica del cuore… E allora?

E allora abbiamo deciso che era la volta buona. Abbiamo provato a lasciarli da soli a casa per 15/20 minuti.

E allora siamo usciti io e Paolo. Da soli! Due passi, chiacchierando tranquilli. Un gelato in mano guardando due vetrine. Son tornata in un botto indietro di 15 anni.

Per una volta non è stato male! :-)

maggio 31, 2012   12 Comments

Dove se n’è andato il buon senso?

Lunedì mattina, in una seconda elementare di Milano.
La maestra è malata e così c’è una supplente.
Lunedì è il giorno del funerale di Melissa, vittima innocente di un paese che capisco sempre meno.
E per ricordarla si osserva tutti insieme un minuto di silenzio.
Poi la supplente spiega ai bambini chi era Melissa e cosa le è successo.
Dopo la spiegazione una bambina impallidisce, trema, le viene da vomitare.
Vengono chiamati i genitori che sono costretti a portarla a casa, per calmarla e farle passare la crisi di panico.

Alla sera, io chiedo ad Aurora, partendo “alla lontana”.
“Aui, c’era oggi in classe la tua maestra?”.
“No, mamma. C’era la supplente”.
“Ah sì? E cosa vi ha raccontato?”.
Aurora ci pensa un po’ su e poi mi dice: “Non te lo racconto, mamma, perché mi fa paura”.

Abbiamo poi ricostruito che la supplente ha detto che in una scuola hanno ucciso una bambina, “proprio come voi”. E poi una serie di descrizioni abbastanza raccapriccianti su corpi bruciati e martoriati.

Ma dove è finito il buonsenso della gente?

maggio 24, 2012   4.531 Comments

Il Calendario dell’Avvento

Calendario dell'Avvento

Oggi vi presento un’altra delle mie fisse: Il Calendario dell’Avvento (che però da piccola ho sempre chiamato “Finestrelle di Natale”!).
Non ho ricordo di miei Natali passati senza Calendario dell’Avvento, senza finestrelle che mi accompagnassero dal primo al 24 dicembre!

Le finestrine si aprivano la sera, in un rito sempre uguale insieme a mio fratello e a mia sorella. E si aprivano solo se si era stati buoni durante il giorno. Di notte un angioletto sarebbe sceso dal cielo a controllare se le nostre finestrine erano state aperte e a vedere così se eravamo stati buoni. Si segnava tutto su un taccuino e ne averbbe tenuto conto al momento di consegnare i regali di Natale: di più a chi fosse stato buono e avesse aperto tutte le sue finestrelle, e un po’ meno (o carbone addirittura!) a chi non avesse potuto aprirle tutte, perché era stato un po’ birbantello!

Calendario dell'Avvento online

Inutile dirvi che a casa nostra il rito è sempre uguale a quello che per anni ho seguito anche io e attendiamo tutti con la stessa trepidazione l’arrivo del primo dicembre per poter iniziare ad aprire le nostre finestrelle!

Così, non appena ho avuto tra le mani un sito tutto mio (un po’ di annetti fa, oramai!) una delle prime cose che ho pubblicato nella sezione di Natale è stato un bel Calendario dell’Avvento. Poi col passare degli anni i Calendari si sono moltiplicati ed ora su Filastrocche.it ce ne sono tanti diversi!

Calendario dell'Avvento per Smartphone

Oggi ve li voglio segnalare tutti:

Calendario dell’Avvento da creare e realizzare con l’aiuto di una stampante, un paio di forbici e un po’ di fantasia!

Calendario dell’Avvento online: ogni sera si potrà aprire una diversa finestrina e si scoprirà una diversa filastrocca, canzoncina, ninna nanna di Natale. Disponibile in 5 lingue diverse: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo e Tedesco.

Filastrocche dell’Avvento: con l’arrivo delle applicazioni potevo non inventarmi un Calendario per iPhone o iPad o smartphone? Certo che no! E così ora potrete avere il vostro Calendario dell’Avvento sempre con voi sul vostro smartphone o tablet preferito!

Calendario dell’Avvento in DVD: Novità di Natale 2011! Ogni giorno una fiaba, un’attività, una canzone o una filastrocca da vedere insieme ai vostri bambini. E siccome “Ogni scarrafone…” vi informo che 2 delle canzoni del DVD sono cantante nientepopodimenoche da Matilde! Il DVD è in vendita in Esselunga e in altre catene di supermercati, oppure online per esempio su Internet BookShop Italia. Per acquistare il DVD online su IBS, cliccate qui!

Calendario dell'Avvento in DVD

Insomma, mi sembra che come Calendari dell’Avvento vi ho fatto delle proposte diversificate e per tutti i gusti. Che ne dite?

E per restare in tema di calendari, ricordatevi che ci sono anche i Calendari 2012 di Filastrocche.it!

Related Posts with Thumbnails

novembre 14, 2011   5 Comments