Tag — Libri

5 libri che vorrei non aver ancora letto

Ecco 5 libri che vorrei non aver ancora letto, solo per il piacere di leggerli di nuovo per la prima volta:

La Versione di Barney di Mordecai Richler
Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen (e anche Jane Eyre di Charlotte Brontë e Emma sempre della Austen)
Lo Hobbit (e tutta la trilogia de “Il Signore degli anelli“) di John R. R. Tolkien
Frankestein di Mary Shelley (ma anche Dracula di Bram T. Stoker e Lo strano caso del dottor Jekill e Mister Hyde di Robert L. Stevenson)
Il petalo cremisi e il bianco di Michel Faber

Questi sono quelli che mi sono venuti in mente questa sera… ma ce ne sono tanti altri che vorrei leggere di nuovo per la prima volta.

Un vero peccato che non si possa fare…

aprile 24, 2013   29 Comments

10 libri che non possono mancare in casa di ragazzi da 13 a 16 anni

Ecco un elenco di titoli che secondo me è bene avere in giro per casa quando si hanno figli da 13 a 16 anni:

Il Signore degli Anelli (John Ronald Reuel Tolkien)
IT (Stephen King)
Orgoglio e pregiudizio (Jane Austen)
Jane Eyre (Charlotte Brontë)
Lo strano caso del dottor Jackyll e del signor Hyde (Robert Louis Stevenson)
Frankenstein (Mary Shelley)
– La trilogia di Italo Calvino: Il visconte dimezzato, Il barone rampante, Il cavaliere inesistente (Italo Calvino)
Il cacciatore di aquiloni (Khaled Hosseini)
Hunger games (Suzanne Collins) e a seguire gli altri due volumi della serie: La ragazza di fuoco e Il canto della rivolta
Tutte le novelle (Guy de Maupassant)

Questa lista è solo indicativa ed è lungi dall’essere esaustiva.
Ho fatto molta fatica a restringerla a soli 10 titoli, ne ho tanti altri in testa che meriterebbero di essere inseriti…
Ho citato sopratutto titoli che a quell’età mi erano piaciuti particolarmente o che  hanno riscosso particolare successo con i miei figli e quindi incuriosita ho letto con piacere anche ora che non son più una ragazzina (SIGH!).

Se volete, suggeritemi nei commenti i titoli che secondo voi andrebbero aggiunti alla lista!
Grazie!

Se volete acquistare i libri che suggerisco, cliccateci sopra e si aprirà la pagina di IBS (InternetBookshop Italia) corrispondente.

marzo 29, 2013   104 Comments

10 libri che non possono mancare in casa di ragazzi da 10 a 13 anni

Ecco un elenco di titoli che secondo me è bene avere in giro per casa quando si hanno figli da 10 a 13 anni:

– Tutta la serie di “Diario di una schiappa” (Jeff Kinney). In ordine di uscita: Diario di una schiappa, Diario di una schiappa. La legge dei più grandi, Diario di una schiappa. Ora basta!, Diario di una schiappa. Vita da cani, Diario di una schiappa. La dura verità, Diario di una schiappa. Si salvi chi può
– Tobia. Un millimetro e mezzo di coraggio.  (Timothée de Fombelle) e anche il secondo volume della serie: Tobia II Gli occhi di Elisha
L’isola del tesoro (Robert Louis Stevenson)
Il giardino segreto (Frances Hodgson Burnett)
Le mille e una notte
Dieci piccolo indiani (Agatha Cristie)
Il diario di Anna Frank (Anna Frank)
Lo Hobbit (John Ronald Reuel Tolkien)
Harry Potter e la pietra filosofale (J.K. Rowling) e a seguire tutta la serie: Harry Potter e la camera dei segreti, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Harry Potter e il calice di fuoco, Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Harry Potter e il Principe Mezzosangue, Harry Potter e i doni della morte
Il giro del mondo in 80 giorni (Jules Verne)

Questa lista è solo indicativa ed è lungi dall’essere esaustiva.
Ho fatto molta fatica a restringerla a soli 10 titoli, ne ho tanti altri in testa che meriterebbero di essere inseriti…
Ho citato sopratutto titoli che a quell’età mi erano piaciuti particolarmente o che hanno riscosso particolare successo con i miei figli e quindi, incuriosita, ho letto con piacere anche ora che non son più una ragazzina (SIGH!).

Se volete, suggeritemi nei commenti i titoli che secondo voi andrebbero aggiunti alla lista!
Grazie!

Se volete acquistare i libri che suggerisco, cliccateci sopra e si aprirà la pagina di IBS (InternetBookshop Italia) corrispondente.

marzo 25, 2013   61 Comments

10 libri che non possono mancare in casa di bimbi da 6 a 10 anni

Ecco un elenco di titoli che secondo me è bene avere in giro per casa quando si hanno figli da 6 a 10 anni:

– Tistù e la magia del pollice verde (Maurice Druon)
– Il giornalino di Gian Burrasca (Vamba)
Favole al telefono (Gianni Rodari) o altri libri di Rodari come Filastrocche in cielo e in terra o Le avventure di Cipollino (in generale TUTTA l’opera di Rodari)
Il piccolo Principe (Antoine de Saint-Exupéry)
Le avventure di Pinocchio (Carlo Collodi)
Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (Luis  Sepúlveda)
Il principe e il povero (Mark Twain)
La fabbrica di cioccolato (Roald Dahl) o altro libro di Dahl come Matilde o Gli Sporcelli
Il gatto e il cappello matto (Dr. Seuss) o altro libro di Dr. Seuss
Fiabe Italiane (Italo Calvino)

Questa lista è solo indicativa ed è molto lungi dall’essere esaustiva.
Ho fatto molta fatica a restringerla a soli 10 titoli, ne ho tanti altri in testa che meriterebbero di essere inseriti…
Se volete, suggeritemi nei commenti i titoli che secondo voi andrebbero aggiunti!
Grazie!

Se volete acquistare i titoli che suggerisco, cliccateci sopra e si aprirà la pagina di IBS (InternetBookshop Italia) corrispondente.

marzo 20, 2013   847 Comments

Riflessioni sulla scuola in Tanzania

Durante i giorni in Tanzania ho scattato davvero un sacco di foto e oggi voglio condividerne con voi alcune inerenti la scuola.
Durante il viaggio con UNICEF, infatti, abbiamo visitato tante scuole e vorrei che anche voi vi faceste un’idea di cosa ho visto.

Esterno di una Scuola in Africa

Intanto gli alunni sono tantissimi per classe.
Nelle scuole più fortunate sono 60/70.
Ma ne ho viste alcune con 130 bambini in ogni aula (Li ho contati io personalmente perché mi sembrava incredibile! Ed invece è proprio così).

Una classe

I banchi mancano nel 90% dei casi e i bambini sono tutti seduti in terra, ordinati e attenti.
I libri sono pochi: più o meno 1 ogni 5/6 bambini.
Niente quaderni o matite…
Pochissimi i bagni e i lavandini (Tipo che in scuole con 800/900 bambini, c’erano tre gabinetti e tre rubinetti!).

Lavandini in una scuola africana

Eppure mai ho visto tanta attenzione a quello che diceva l’insegnante e tanta partecipazione!

Voglio dire, quando vado in riunione nelle scuole dei miei figli, le maestre si lamentano sempre che i bambini chiacchierano, non sono attenti, si distraggono facilmente.
“Signora” mi dicono “Potrebbero fare molto di più!”.
Ma com’è? Hanno banchi, libri, quaderni, astucci e cartelle… tutto quello che serve. Manca solo la voglia di studiare, di espandere le loro conoscenze (Vabbé che forse non ne avevo neppure io alla loro età!).

Alunni in una scuola in Tanzania

In Africa (per lo meno nelle scuole che ho visto io) non hanno nulla, ma sono attenti, volenterosi e gli si legge in faccia la voglia di conoscere sempre nuove cose. Quando parlavamo con loro e chiedevamo cosa avremmo potuto fare per aiutarli, le cose che chiedevano erano più libri per poter studiare, più quaderni e matite…
I bambini nelle scuole erano allegri e sorridenti, contenti di essere a scuola!
Ovviamente dipende certo anche dal fatto che lì a scuola vanno solo i bambini più fortunati. I più poveri o lavorano già o stanno a casa a guardare i fratellini mentre i genitori lavorano…
Quindi è palese che qui la scuola è un privilegio e appare più chiaro perché i bambini ci vanno più volentieri.

Valeria Mazza tra gli alunni della scuola

Esprimo quindi un pensiero assai scontato, lo ammetto, ma verissimo.
I miei bambini probabilmente sono così abituati ad avere tutto, che non apprezzano più nulla. E quello che mi spiace è che anche guardando le foto o i video che ho fatto, non si fanno esattamente l’idea di com’è… Non arrivano a capire tutto.
L’unico modo sarebbe di portarli lì anche loro a vedere com’è.
Ed è una cosa che mi son ripromessa di fare: devono vedere, devono capire.
E quindi prima o poi li porterò là, a “toccare con mano”.
E’ un mio dovere di mamma, a questo punto.

Related Posts with Thumbnails

ottobre 25, 2011   6 Comments