Piove, piove, piove

G. Chiarini

Se vi piace questa filastrocca, dovete ringraziare Jorge (9 marzo 2001).

Piove

Leggiamo insieme: Piove, piove, piove

Piove, piove, piove:
i nuvoloni neri
vanno pel ciel in ronda
come carabinieri,

e il sol, quasi bandito,
spinto da loro in caccia,
mostra di tanto in tanto
la sua spaurita faccia!

8 commenti su “Piove, piove, piove”

  1. Riccardo says:

    Jorge l’avrà inserita, ma questa filastrocca risale ai primi del 1900.

    1. Jolanda says:

      Certo Riccardo! Jorge l’ha solo inviata alla Redazione che l’ha pubblicata sul sito, ma non ne è l’autore. Noi segnaliamo gli autori dei testi sotto al titolo e in color arancio. In certi casi l’autore non è segnalato perché si tratta di un testo tradizionale o di autore non noto.

  2. Grazie per aver pubblicato questa filastrocca cosi’ carina, mi ricordo che la mia bisnonna me la ripeteva ogni volta che pioveva. Rileggendola, mi pare che nella frase: ” e il sol quasi bandito” manchi di una virgola dopo la parola “sol”. Aggiungendo la virgola il senso della frase diventa piu’ comprensibile:
    ” e il sol, quasi bandito, spinto di loro in traccia, ” ecc. A prima lettura, senza la virgola, il significato parola ” bandito” e facilmente frainteso. Bandito = escluso , oppure bandito = ladro, malandrino. Grazie.

    1. Jolanda says:

      Grazie per la tua segnalazione Maria Grazia! Abbiamo subito seguito il tuo suggerimento, correggendo nel testo e aggiungendo la virgola! Buona giornata!

  3. Francesca says:

    La mia nonna mi diceva: “…vanno pel ciel in ronda come carabinieri”. Mi sembra più musicale, quindi credo sia giusta la mia versione.

  4. Paolo says:

    io la ricordo leggermente diversa, mi riferisco a ricordi della mia infanzia, mentre frequentavo la 3^ elementare Piove, piove, piove:
    i nuvoloni neri
    vanno pel cielo in ronda
    come carabinieri,
    E il sol, quasi bandito,
    spinto da loro in caccia,
    mostra di tratto in tratto
    la spaurita faccia.

  5. Silvio says:

    Mi ha fatto molto piacere leggerla..mia madre la ripeteva quando ero bambino…ora ho 67 anni e non credevo ci fosse memoria di questa poesia

  6. Maria Letizia Zozi says:

    Filastrocca deliziosa, che mi rimanda all’infanzia. Anche a me la diceva (e la dice ancora) mia madre, 93 anni, a cui l’aveva insegnata sua madre, che oggi avrebbe 122 anni. Il primo ‘900 è attendibile.
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?