Con Airbnb non solo case ma esperienze

esperienze Airbnb

A volte ci coglie una voglia improvvisa di vacanza, ma purtroppo non sempre si può mollare tutto, preparare le valige e saltare sul primo aereo. Possiamo però in qualsiasi momento decidere di fare qualcosa fuori dalla solita routine, proprio come fossimo in viaggio con tutta la famiglia.

La nostra Elena, qualche settimana fa si è immaginata turista a Milano insieme ai due figli e ha deciso di vivere un’esperienza tra le tantissime proposte dal sito Airbnb. Sul famoso portale infatti non si possono solo affittare case e appartamenti in tutto il mondo, ma si possono scegliere anche esperienze per assaporare la cultura e la vita vera di un paese.

esperienze Airbnb

A Elena piace molto cucinare, quindi si è diretta subito alle proposte legate al gusto e alla cucina. Insieme a Cecilia e Giovanni ha scelto l’esperienza proposta da Bruna, a base di pasta e tiramisù, quale abbinamento migliore?

Subito dopo aver prenotato con un click, hanno ricevuto una mail con tutti i dettagli operativi e, il giorno stabilito, hanno bussato alla porta di casa di Bruna.

esperienze Airbnb

Il corso di cucina scelto, infatti, non si svolgeva in una fredda location, ma in una casa del centro di Milano, calda e accogliente. I nostri aspiranti cuochi sono stati accolti dalla padrona di casa in un bellissimo angolo del terrazzo con vetrate e divani e hanno fatto la conoscenza degli altri ospiti, provenienti dagli USA, da Israele e dall’Inghilterra. Decisamente un mix interessante!

Ecco il racconto entusiasta di Elena:

Bruna si è rivelata un’eccellente padrona di casa e un’esperta cuoca. Con istruzioni chiare, arricchite da qualche curiosità sull’origine delle ricette, ci ha guidato nella realizzazione di ben 3 piatti: tiramisù (nella variante caffè o fragole, per i bambini), tagliatelle e pasta ripiena.

Ci siamo quindi trovati subito con le mani in pasta, nel senso letterale del termine: abbiamo impastato, steso, tirato, tagliato, riempito… tutto sotto la sua supervisione, ma lavorando in prima persona, cosa che non sempre avviene nei corsi di cucina. Abbiamo imparato anche a realizzare diversi tipi di pasta ripiena, dai ravioli al casonselli, con grande soddisfazione soprattutto dei bambini.

Conclusa la sessione di lavoro, siamo passati all’assaggio: le nostre creazioni sono finite in padella (condite con una salsa a base di gorgonzola o di burro e salvia) e poi nei nostri piatti.

Il plus di questa esperienza? La serata culinaria si è svolta interamente in Inglese per la gioia dei miei figli che hanno potuto mettere in pratica quello che studiano a scuola e comunicare con i compagni di corso, sentendosi veramente come in vacanza.

Miljian family

Di esperienze targate Airbnb si è parlato anche durante l’ultimo Mammacheblog, insieme a Caterina, una host di Roma e ai Miljian, la famiglia di globe trotter che da più di due anni vive in viaggio per il mondo insieme ai due figli.

Con Airbnb si possono vivere esperienze, ma anche offrirle, come fa Caterina che da anni mette a disposizione la sua terrazza e organizza barbecue per chi voglia vivere una vera serata romana, fuori dagli schemi e lontano dai circuiti per i turisti. Ospitare persone in cerca di esperienze autentiche è un arricchimento per tutti i componenti della famiglia, perché dà la possibilità di allargare i propri orizzonti anche stando a casa propria, entrando in contatto con culture diverse e sono proprio i bambini a guadagnarci più di tutti!

Su questo punto concordano anche mamma e papà Miljian che da più di 200 giorni sono in viaggio con i due bimbi, più uno in arrivo, facendo sognare su Instagram i loro 110mila follower. La Milijan Family abita ormai esclusivamente in alloggi di Airbnb, facendo tesoro delle esperienze fatte da un capo all’altro del pianeta.

Vivere nella casa di una persona del luogo, invece che in un resort, ci immerge subito nella cultura e nell’atmosfera del posto che stiamo visitando ed è il primo passo per accorciare le distanze e sentirsi meno stranieri. Il secondo è fare delle esperienze che ci rendano parte del paese che stiamo visitando e con i bambini questo è importantissimo. Che sia indossare un kimono tradizionale in Giappone o sorseggiare un te nel deserto, preparare pollo al curry insieme a una donna indiana o andare a spasso per una grande città con una fotografa per scoprirne angoli nascosti, il valore di queste esperienze è enorme, perché ci regala una nuova prospettiva educativa e sostenibile per viaggiare con i bambini.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?