A sto’ mèi

Questo testo in dialetto suzzarese è stato inserito da: Sara. (12 novembre 2008).

“A sto’ mèi an sorac in boca an gat,
ché ‘n om in man a’n aucàt”.

Traduzione:
“Sta meglio un topolino nelle fauci del gatto,
che un uomo in mano a un avvocato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?