Estate

Giovanni Titta Rosa



EstateSono scomparsi i gelsomini,
l’estate è colma, dagli spazi trabocca;
impetuoso dal mare scocca
il sole sugli squillanti mattini.
Ma stanchezza ci preme il sangue,
sonnolenza all’ombra ci prostra:
la terra, madre nostra,
s’estenua nel fiore che langue.

Fatica il tempo e la sera
esausta attende che sul colle
versi refrigerio di polle
il vento dall’alpe nera.
Ma anche il buio fiata calore
sull’erbe prone, sulle strade,
mentre cadono solenni e rade
dall’alta notte stelle e ore.

 

 

 

Poesie sulle Vacanze
Se cerchi le più belle Poesie sulle Vacanze, clicca qui!

Filastrocche sulle Vacanze
Se cerchi le più belle Filastrocche sulle Vacanze, clicca qui!

Filastrocche dell'Estate
Se cerchi le più belle Filastrocche dell’Estate, clicca qui!

Filastrocche sull'Autunno
Se cerchi le più belle Filastrocche sull’Autunno, clicca qui!

Filastrocche sull'Inverno
Se cerchi le più belle Filastrocche sull’Inverno, clicca qui!

Filastrocche di Primavera
Se cerchi le più belle Filastrocche di Primavera, clicca qui!

 

Filastrocche sulle Stagioni
Se cerchi le migliori Filastrocche sulle Stagioni, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale “W la Scuola!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?