Filastrocca delle scuole vicine e lontane

Ecco la filastrocca di Sabrina Giarratana. (6 giugno 2007).

C’è una scuola che sta in mezzo alla campagna
c’è n’è un’altra che sta in mezzo alla città.
C’è una scuola proprio in cima alla montagna
deve camminare molto chi ci va.
Sono stato in una scuola che non c’era
un bambino lavorava fino a sera.
E alla fine sai cos’ho pensato?
Chi va a scuola è un bambino fortunato.
Non importa se una scuola
è lontana o sulla via
l’importante è che ci sia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?