Filastrocca dell’Omino

Fabrizio Calì



Filastrocca dell'Omino

C’è un omino dietro un vetro di finestra
C’è una pentola che cuoce una minestra
C’è un signore che per bene non conosco
Ma che dice che quel tipo è un tipo losco.

C’è una porta senza ombrelli né zerbini
C’è un silenzio che spaventa anche i bambini
E c’è un biglietto che si cela al buio pesto
Che dice amore, amore mio, tornerò presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?