Gustavo l’elefante

Ecco la filastrocca di Cristina (15 maggio 2003).



Gustavo l’elefante
Ha paura della gente.
Grandi zanne naso a riccio
lui non fa mai un capriccio.

Ma se tu vai lì vicino
prima soffia e fa un saltino
e se sei ancora lì
si fa addosso la pipì.

E se ancor non te ne vai,
be’, allora sono guai
perché strilla e corre via
sembra che abbia una malattia!

Scalcia, strepita, si dimena…
Lui si scorda anche la cena!
Tu sobbalzi su e giù
Tutto trema, anche il bambù,
perché si sa che gli elefanti
quando han paura son più pesanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?