I numeri

Lodovica Cima



numeri

Leggiamo insieme: I numeri di Lodovica Cima

Ancora prima di imparare a leggere i bambini contano 1…2…3…4…5…

I numeri si susseguono come i versi di una filastrocca e poi a poco a poco alle cifre, che i bambini vedono come segni astratti, si associano le quantità corrispondenti.
La scoperta è lenta e graduale, dapprima fino a 5, come le dita della mano; poi fino a 10 come i gradini delle scale di casa e poi oltre.

La filastrocca semplice e divertente introduce i bambini nel mondo dei numeri in modo non traumatico, offrendo giochi di parole a loro particolarmente famigliari, che possono ripetere o reinventare esercitando fantasia e creatività.

 

Lo Zero è un cerchio vuoto
mi sembra che non serva a niente
ci infilo le braccia e nuoto
perché è come un salvagente.

L‘Uno è come quel bambino
alto alto e magrolino
ha i piedi lunghi per la sua età
dicon che è segno che crescerà.

Il Due assomiglia a mia sorella
con quella gonna di flanella
a stelline bianche e blu
si crede la regina Taitù.
(e non se la vuole togliere più).

Il Tre è un po’ strano
con due gobbe non andrà lontano
dicono che sia il numero perfetto,
a me invece sembra tutto un difetto.

Il Quattro è come il mio papà
che, per leggere il giornale fino a metà,
incrocia una gamba sul piede destro
poi, per finirlo,passa al piede sinistro.

Il Cinque ha la forma di quel grande campione
che ho seguito ieri in televisione:
mentre correva saltava l’ostacolo,
sembrava stare in piedi per miracolo.

Il Sei è come lo zio Oreste
che viene a cena fin da Trieste;
dopo mangiato si siede in poltrona
e anch’io mi appisolo sulla sua panciona.

Il Sette sembra un tipo nervoso
che avrebbe bisogno di molto riposo;
se ne va in giro come un folletto
e chi lo incontra lo prende per matto.

L’Otto assomiglia alla cuoca Ersilia,
prepara dolci alla vaniglia
e li ricopre di fragole e lamponi
che sono la gioia di noi golosoni!

Il Nove è come un signore elegante
con un cappello da persona importante.
Passeggia in piazza e saluta educato
sarà un dottore o un avvocato?

Il Dieci è come il nonno di Eugenio,
da quando è invecchiato ha bisogno di un sostegno
così commina con un lungo bastone
che usa perfino per punizione (pungiglione)!

L’Undici ricorda quei due fratelli
sempre insieme come gemelli;
si tengon per mano in ogni occasione
perfino nel letto con un gran febbrone.

Il Dodici sembra quella Befana
che cavalca una scopa un po’ strana
come manico ha un uno rovesciato
e come coda un due ben agganciato.

Il Tredici assomiglia a quell’investigatore
che indaga in misteri da intenditore.
Sotto il soprabito sarà armato?
Ma no! Ha una pistola di cioccolato!

Il Quattordici è come quel saltimbanco
che vola per aria e non sembra mai stanco
le gambe incrociate tra tanti birilli,
da lassù ci vede come tanti spilli.

Il Quindici ricorda un vecchio viaggiatore
vestito da grande esploratore
andava a caccia di serpenti
cavalcando maestosi elefanti.

Il Sedici sembra un carabiniere
che compie sempre il proprio dovere
nasconde la spada sotto il mantello
e lo sguardo crudele sotto il cappello.

Il Diciassette è un tipo misterioso
che si nasconde dietro un libro polveroso
e intanto spia i vicini di casa
sperando di scoprire chissà cosa.

Il Diciotto è un signore col panciotto:
le mani in tasca e sul naso un cerotto.
Si ferma a guardare il suo orologio a cipolla
ma non si accorge che gli è uscita una molla!

Il Diciannove è come lo spazzacamino,
che salta tra i tetti meglio di un gattino,
è sempre sporco di fumi neri
e nessuno lo invita volentieri.

Alla fine il Venti non è complicato:
sembra una festa in mezzo al prato;
sono bambini che si divertono
e tanti numeri hanno scoperto.

 

Filastrocche per Imparare
Per le più belle Filastrocche per Imparare, cliccate qui!

Poesie Didattiche
Per le migliori Poesie Didattiche, cliccate qui!

 

Poesie sulla Scuola
Se cerchi le migliori Poesie sulla Scuola, clicca qui!

Filastrocche sulla Scuola
Se cerchi le migliori Filastrocche sulla Scuola, clicca qui!

poesie per la Scuola
Se cerchi altre filastrocche e poesie per la Scuola, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?