Il sonno viene

Arpalice Cuman Pertile

Tratta da: Il Giorno dei Piccoli - Paravia - 1944

sonno viene

Leggiamo insieme: Il sonno viene di Arpalice Cuman Pertile

Le stelle spuntano, cala la sera,
la nonna recita la sua preghiera.
Stanca, ma vigile, dice la mamma:
“Piccoli, a nanna,
ché il sonno vien!”.

E il sonno parte dal suo castello,
vien coi papaveri sotto il mantello;
niuno lo vede, questo è un mistero,
eppur davvero
càpita, è qui.

Con quei papaveri chiude gli occhietti
delle bambine, dei fanciulletti…
“O mamma, baciami… O babbo mio…
Bambola, addio,
dormi anche tu…”.

Vesti e scarpette sì maltrattate,
voi pure alfine vi riposate;
tavole e sedie, starete in pace,
ora che tace
la casa alfin!

Passa il Silenzio, voi non vedete,
e le sue guardie piccole e chete
spengono i lumi, chiudon la porta,
fanno la scorta:
non s’entra più!

 

Il Giorno dei Piccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?