L’influenza

Lina Schwarz



influenza

Leggiamo insieme: L’influenza di Lina Schwarz

Oh bella, oh bella,
anche la Stella!
Oh brutta, oh brutta,
la ci vuol tutta!
Ebbene, ascolta
sapienza molta:
se l’influenza
l’hai presa tu,
ci vuol pazienza,
ci vuol virtù.

È l’influenza
che ha preso te?
Ci vuol pazienza
lo stesso, ohimè!
Questa è la regola,
cara Stellina:
prima il purgante,
poi l’aspirina;
prima trentotto
poi trentasei…
quattro e quattr’otto
guarita sei.

Se hai molta sete
la limonata.
Se hai molta fame
acqua brodata.
Se hai sete e fame,
cara, è un disastro!
Se hai molta tosse,
ci vuol l’impiastro.

Con qualche gioco
ti svagherai;
ma parla poco
e dormi assai.
Quieta al calduccio
del tuo lettuccio,
con la mammina
sempre vicina,
e un po’ di “zia”
per l’allegria…

Prima trentotto
poi trentasei…
quattro e quattr’otto
guarita sei.

 

Filastrocche di Lina Schwarz
Per leggere altre Filastrocche di Lina Schwarz, clicca qui!

Poesie di Lina Schwarz
Per leggere altre Poesie di Lina Schwarz, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?