La fata

Arpalice Cuman Pertile

Tratta da: Il Giorno dei Piccoli - Paravia - 1944

fata

Leggiamo insieme: La fata di Arpalice Cuman Pertile

Nella casa mia silente,
là, tra i fiori addormentati,
giunse un brivido gemente;

i capelli miei fatati
ne tremaron di pietà:
che sarà? che mai sarà?

O stellante lucciolina,
qui, nel buio nero nero,
fa brillar la lampadina
come il lume d’un pensiero.

Lucciola, lucciola vieni da me,
ti vo’ dare il pan del Re.

Il tuo lume, o luccioletta,
cerchi il mal che luce aspetta.

 

Il Giorno dei Piccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?