La finestra del mondo

Vincenzo Riccio



La finestra del mondo
Con le tue mani
ho toccato le prime ombre del mondo;
i tuoi sguardi le hanno trasformate in prati,
in cieli, in fiori.
Le hanno dipinte tenuamente di colori.
e poi…  la voce della tua voce
sussulta il mio cuore,
con essa scopro  il primo suono vero,
il verso dell’amore.
All’improvviso si dischiude,
carico di luce,
coricato dolcemente sul mio viso,
il volto della vita,
a cui so dare subito il suo nome:
mamma.
Prima parola d’ogni futuro amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?