La notte è qua

Arpalice Cuman Pertile

Tratta da: Il Giorno dei Piccoli - Paravia - 1944

notte è qua

Leggiamo insieme: La notte è qua di Arpalice Cuman Pertile

Agile e molle passa la brezza,
ed ogni cosa culla e accarezza.
Presto, uccellini, la notte cala,
giù la testina, giù, sotto l’ala…

O fiorellini, s’oscura il cielo,
giù la testina sovra lo stelo.
Garrule ondine, zitte sul mare,
le stelle tremule state a cullare.

Qualche campana suona qua e là:
dormite, o bimbi, la notte è qua.

Nel suo mantello morbido e nero
passa il Silenzio, pien di mistero.
Più non bisbigliano ora i pulcini,
sotto la chioccia dormon vicini.

Entro le foglie, come in culline,
stanche riposano le farfalline.
Il fanaletto tacita accende
la vaga lucciola, ché l’ombra scende.

E il grillo canta: “Cri crì, cri crì;
dormite bimbi, la notte è qui”.

 

Il Giorno dei Piccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?