L’accento

Giuseppe Bordi

Tratta da Piccoli Eroi, Letture 1

accentoLeggiamo insieme: L’accento di Giuseppe Bordi

Non cascare giù dal pero
e non dire “ma però”.
La città si chiama Como,
e il mobile comò.
Nel mio cuore metto te,
nella tazza un buon tè.
In una frase metto un pure,
in un piatto un buon purè.
Non puoi viaggiare in metro
e misurare col metrò.
Non cascare giù dal pero
e non dire “ma però”.

 

Testo di Giuseppe Bordi
Illustrazione di Nicoletta De Franceschi

 

Filastrocche di Giuseppe Bordi
Per leggere le più belle Filastrocche di Giuseppe Bordi, clicca qui!

Poesie di Giuseppe Bordi
Per leggere le migliori Poesie di Giuseppe Bordi, clicca qui!

 

Poesie sulla Scuola
Se cerchi le migliori Poesie sulla Scuola, clicca qui!

Filastrocche sulla Scuola
Se cerchi le migliori Filastrocche sulla Scuola, clicca qui!

poesie per la Scuola
Se cerchi altre filastrocche e poesie per la Scuola, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?