L’alberello frettoloso

Se vi piace questa poesia ringraziate Loretta (5 marzo 2006)

C’era nell’orto un giovane alberello
che sospirava ansioso il tempo bello
esso sognava a gara con le viole,
d’aprire i suoi boccioli all’aria e al sole.
Era febbraio ancor,quando un mattino,
gli parve di sentire un teporino….
Gioì festoso: viene il ciel sereno!
E si vestì di fiori in un baleno.
Ma il vento ancora gelido soffiò
e dei bei fiori tutto lo spogliò…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?