O sole, o sole!

Arpalice Cuman Pertile

Tratta da: Il Giorno dei Piccoli - Paravia - 1944

O sole

Leggiamo insieme: O sole, o sole! di Arpalice Cuman Pertile

Il sole s’è calato in mezzo al mare,
lo cullano le ondine, e lon lan là…
O sole, o sole, non t’addormentare,
t’aspetta l’altro mondo: o sole, va’!

Nell’ombra ha riposato ed or si desta,
ritorna ai suoi lavori, e lon lan là…
a quella gente or tocca la tua festa,
a noi la notte bruna che verrà.

Ondine silenziose, voi cullate
la barca, ch’è sì stanca, e lon lan là…
ma il vago sole d’or non lo ninnate,
ché guai se s’addormenta e più non va.

Portatelo lontano al nuovo mondo,
là dove il gallo canta, e lon lan là…
ritorni a noi domani più giocondo,
e un altro gallo nostro canterà.

 

Il Giorno dei Piccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?