Il Partigiano



Partigiano

Il bersagliere ha cento penne
E l’alpino ne ha una sola,
Il partigiano ne ha nessuna
E sta sui monti a guerreggiar.

Là sui monti vien giu la neve
La tormenta dell’inverno.
Ma se venisse anche l’inferno
Il partigian riman lassù.

Quando viene la notte scura
Tutti dormono alla pieve,
Ma camminando sopra la neve
Il partigiano scende in azion.

Quando poi ferito cade
Non piangetelo nel cuore,
Perché se libero uno muore
Non importa di morir.

Canto di origine popolare dell’estate del ’44. Le immagini vivide sono prese dalla realtà umile ma eroica dei tempi di guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?