Sotto la pioggia

Giovanni Pascoli

Sotto la pioggia
O camposanto che sì crudi inverni
hai per mia madre gracile e sparuta,
oggi ti vedo tutto sempiterni
e crisantemi. A ogni croce roggia
pende come abbracciata una ghirlanda
donde gocciano lagrime di pioggia.
Sibila tra le festa lagrimosa
una folata, e tutto agita e sbanda.
Sazio ogni morto di memorie, posa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?