Promessa addio!

Ecco la poesia di Silvana (22 gennaio 2004).



“Gemella,
fra otto settimane,
nasceremo?”
“No! Nasceremo,
questa sera.”
“Sarà un lieto evento,
il nostro.
Niuno c’attenderà,
così presto!”
“Cosa promettiamo,
tra noi?”
“Promettiamoci
che saremo…
…due simpatiche monelle,
sempre unite.”
“Ecco mamma
ha le doglie;
la nostra ora
è suonata.”
“Esci prima tu, gemella.
Dopo esco io!”
“Uuuueeeee, uuueeee!”
“Quanta gioia
c’è in casa.”
“Che festosi vagiti!”

“Ohhh.
Dove ci racchiudono,
gemella?”
“In un’unica culla termica.”
“Io sto soffocando!”
“Coraggio!”
“Che dolori
ho nel capo,
sento
i primi sintomi
della perenne spasticità.
Non so, gemella,
se riuscirò
a mantenermi fedele
alla promessa.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?