Quando potrò viaggiare!

Arpalice Cuman Pertile

Quando potrò viaggiare

Bella Italia, patria mia,
quando anch’io viaggiar potrò,
dolce nido d’armonia,
le tue vie percorrerò.

Le colline inghirlandate
di verdura e vaghi fior,
le pianure soleggiate
tutte vive nel lavor,
le foreste tue silenti
piene d’ombra e di mister,
le città coi monumenti
della storia e del pensier,
le riviere, amate sponde
che si specchiano nel mar,
l’acque garrule e gioconde
che si uniscono a cantar,
e la gente tua cortese
con amor saluterò:
o mio splendido paese,
le tue vie percorrerò

 

 

Illustrazione da: swimmingchannel.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?