Signora maestra

Gianni Rodari



Signora maestra

Leggiamo insieme: Signora maestra di Gianni Rodari

Mi creda, signora maestra,
non merito punizione:
se guardavo dalla finestra
non fu per distrazione.

Guardavo… stavo studiando
una materia assai bella,
nuova, arrivata ieri
con la prima rondinella.

Studiavo, infatti, le gemme
che sui rami sono spuntate
e nel prato le margherite,
le viole appena nate.

Spiavo la prima farfalla
Per poterla classificare:
sarà una cavolaia
o qualche raro esemplare?

Pensavo di fare un quadro
pieno d’oro e di blu,
con le foglie che spuntano
sulle antenne della Tivù

Ascoltavo gli esercizi
degli uccelli musicali,
che suonano soltanto
strumenti naturali.

Pensavo: a pesare l’aria
chissà com’è leggera…
Signora, ci porti fuori
a studiare la primavera!

 

Filastrocche di Gianni Rodari
Per altre filastrocche di Gianni Rodari, cliccate qui!

Poesie di Gianni Rodari
Per le poesie di Gianni Rodari, cliccate qui!

Favole di Gianni Rodari
Per le favole di Gianni Rodari, cliccate qui!

Frasi di Gianni Rodari
Per le frasi di Gianni Rodari, cliccate qui!

 

Filastrocche di Primavera
Se cerchi le più belle Filastrocche di Primavera, clicca qui!

Poesie sulla Primavera
Se cerchi le migliori Poesie sulla Primavera, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?