Sospiri

Gianni Rodari

Sospiri

Leggiamo insieme: Sospiri di Gianni Rodari

“Vorrei, direi, farei…”
Che maniere raffinate
ha il condizionale.

Mai che usi parole sguaiate,
non alza la voce per niente,
e seduto in poltrona
sospira gentilmente:
“Me ne andrei nell’Arizona,
che ve ne pare?
O fore potrei
fermarmi a Lisbona…”.

“Vorrei, vorrei…
Volerei sulla Luna
in cerca di fortuna.
E voi ci verreste?
Sarebbe carino,
dondolarsi sulla falce
facendo uno spuntino…”.

“Vorrei, vorrei…
Sapete che farei?
Ascolterei un disco.
No, meglio, suonerei
il pianoforte a coda.
Dite che è giù di moda?
Pazienza,
ne farò senza.
Del resto non so suonare…”.

“Suonerei se sapessi.
Volerei se potessi.
Mangerei dei pasticcini
se ne avessi.
C’è sempre un se:
chissà perchè
questa sciocca congiunzione
ce l’ha tanto con me”.

 

Filastrocche di Gianni Rodari
Per altre filastrocche di Gianni Rodari, cliccate qui!

Poesie di Gianni Rodari
Per le poesie di Gianni Rodari, cliccate qui!

Favole di Gianni Rodari
Per le favole di Gianni Rodari, cliccate qui!

Frasi di Gianni Rodari
Per le frasi di Gianni Rodari, cliccate qui!

 

Filastrocche per Imparare
Per le più belle Filastrocche per Imparare, cliccate qui!

Poesie Didattiche
Per le migliori Poesie Didattiche, cliccate qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

2 commenti su “Sospiri”

  1. Daniele says:

    Sembra lunga ma e facile da studiare

  2. daniele says:

    hai ragione daniele says

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?