Festa del papà anche nel mondo animale

festa del papà

Il 19 marzo si celebra la Festa del papà.

In questa giornata ricorre infatti la festa liturgica di San Giuseppe, il padre di Gesù.

Per festeggiarla a modo nostro vi raccontiamo che anche tra gli animali ci sono dei papà amorevoli e coraggiosi proprio come il vostro. Dei super papà premurosi e pronti a occuparsi e difendere i loro cuccioli.

Scopriamoli insieme e buona Festa del papà.

Abbiamo scelto per ciascun animale una filastrocca. Scegliete quella che assomiglia di più al vostro papà e imparatela a memoria. Potrete recitargliela in occasione della sua Festa.

Storie dal mondo animale per la Festa del papà

1. Il pinguino imperatore

La femmina dei pinguini depone l’uovo, lo consegna al suo compagno e torna in mare aperto. Si ripresenterà solo dopo due lunghi mesi. Così, il maschio rimasto solo si prende cura dell’unico uovo per 65 giorni ininterrottamente, sfidando la fame e il freddo. Lo tiene stretto tra le zampe, senza mai posarlo sul suolo ghiacciato, e lo ricopre con le pieghe della sua pancia. Una tasca incubatrice che fa da coperta e tiene l’uovo al caldo: a ben 30°C. Mentre fuori, al di là del “grembo” paterno, le temperature arrivano a -60°C e i venti soffiano a 200Km/h.

Pinguino imperatore

Il pinguino felice – Filastrocca per la Festa del papà

Al polo sud, tra ghiacci eterni,

dove le estati son come gli inverni,

vive un pinguino che campa pescando

e l’altro tempo, lo passa ballando.

Sempre impeccabile nel suo vestito,

e’ silenzioso, dolce e compito,

ma specie quando lo vedi invitare

qualche sua amica pinguina a ballare.

Non ha problemi, ne’ freddo, ne’ fame,

il becco arancio, colore del rame,

e il bell’aspetto, anche se lo dice,

fanno di lui un pinguino felice.

Mamma Orsetta manda questa filastrocca (17 gennaio 2002)

2. Il cavalluccio marino

Un altro animale che ha la fama di essere un papà molto premuroso è il cavalluccio marino tanto da “partorire” i suoi figli.

Contrariamente a quanto avviene in altre specie, con una danza ravvicinata la femmina depone le uova in una tasca del ventre del maschio. Sarà lui a portare le uova e a farle maturare nella sua tasca ventrale. Questa si gonfia proprio come fosse la pancia di una donna incinta. Dopo circa tre-sei settimane di incubazione a seconda della specie, iniziano le contrazioni: in pochi minuti dalla pancia del maschio vengono espulsi circa 2000 minuscoli cavallucci marini.

cavalluccio marino

Marino, il cavalluccio – Filastrocca per la Festa del papà

Trotta trotta cavalluccio,

che di nome fai Marino…

Porti in groppa un bel bambino

che ti guida con il ciuccio.

Fino al mare arriverete,

e il tesoro troverete

dei pirati in una grotta…

Cavalluccio trotta trotta…

Questa è la filastrocca di Laura (9 maggio 2011)

festa del papà

E per avere consigli su idee regalo e lavoretti per la Festa del papà vi suggeriamo il nostro Speciale 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?