I mostri del buio

Autore: Pina Irace

Illustratore: Chiara Lamieri

Categoria: Libri

Sottocategoria: Albo illustrato Avventura

Fascia Età: da 8 a 11 anni

Autore Recensione: Redazione di Filastrocche.it

Recensione



Le armi della fantasia contro le paure: un racconto avventuroso di amicizia fra mostri buffi e stravaganti

Una strana storia di amicizia fra Millo, un bambino che ha paura del buio, e Scrì, il mostro della scrivania, un “mostro cucciolo” che gli appare in cameretta una sera, appena spenta la luce.
I mostri del buio

Perché Millo, come tanti bambini, ha paura del buio e di chissà quali mostri che di sicuro si nascondono fra i giochi o sotto il letto, pronti a spuntare fuori. E così ogni sera ispeziona minuziosamente la sua camera, da cima a fondo. Quella volta, dopo le tante insistenze della mamma, acconsente ad addormentarsi con la luce spenta: ed ecco, aveva ragione! Un rumore: Tulusploooop!  Cosa sarà mai? Gli appare un mostro piccolo, che però non sembra poi così terribile, è un “bambino”, proprio come lui.

Un racconto illustrato e divertente, popolato dalle buffe illustrazioni create da Chiara Lamieri, che rappresentano la variegata galleria di mostri fantastici che vivono nella cameretta di Millo: sono stravaganti e nascono dalla fusione di animali e oggetti di arredamento e della camera di Millo.
I mostri del buio

Il protagonista, con l’aiuto di Scrì, imparerà a conoscerli: il mostro volante delle mensole, quello della scatola dei giochi, il mostro del comodino e quello afferrapiedi. E presto, con l’aiuto del suo nuovo amico, capirà che la vita di un bambino umano non è poi tanto diversa da quella di un bambino mostro. Imparerà che la fantasia ha un grande potere, quello di riuscire ad affrontare ogni difficoltà. Capirà che per superare le paure non serve nascondersi sotto le coperte o lasciare la luce accesa tutta la notte: le paure vanno affrontate e con la fantasia, l’umorismo e le risate possono “convivere” per un po’ con noi e poi possono anche andarsene…
I mostri del buio

I mostri del buio ha uno stile allegro e visivo, che rimanda al linguaggio del teatro, vivo ed espressivo, dove Pina Irace trasforma la paura del buio in un’occasione di crescita.

Una bella avventura che racconta anche una storia di amicizia, che nasce da un ricordo personale dell’autrice – che da piccola ha sofferto molto per la paura del buio – e ispirata da un ricordo del figlio, che all’età di circa 7 anni disse alla maestra: “Quando ho un incubo e sogno un mostro, lo faccio diventare comico e rido di lui, per farlo passare”. 

E allora, benvenuta fantasia!

Editore: Read Red Road

Anno di Pubblicazione: 2020

Per acquistare il prodotto: clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?