Milo immagina il mondo

Autore: Matt de la Peña

Illustratore: Christian Robinson

Collana: Albi Illustrati

Categoria: Libri

Sottocategoria: Albo illustrato

Fascia Età: da 5 a 7 anni

Autore Recensione: Redazione di Filastrocche.it

Recensione



Il mondo di Milo: un libro illustrato toccante e immediato per non fermarsi alla prima impressione

Milo immagina il mondo è il terzo libro illustrato dell’autore americano Matt de la Peña e dell’illustratore Christian Robinson, che insieme hanno vinto il prestigioso Newbery Award e il Caldecott Honor.

Protagonista è Milo, un ragazzo che sta viaggiando in metropolitana con la sorella maggiore, diretto verso una meta che verrà rivelata solo alla fine. Racconta il suo viaggio: è agitato “come una bibita gasata”, confuso, spaesato e preoccupato – come ogni domenica… Per passare il tempo inizia ad osservare le persone che condividono il vagone con lui e immagina le loro vite, colpito da un particolare del volto, dall’atteggiamento o dall’abbigliamento, fissandole sul suo taccuino con disegni e schizzi.
Nasce così un mondo diviso in due, o meglio prendono vita due mondi paralleli: la realtà e l’immaginazione, il mondo in cui Milo esiste e il mondo reinventato che è nella sua testa. Le parole prendono forma, espresse visivamente dai due stili grafici delle illustrazioni: da una parte le tavole a colori pieni che mixano dipinti e collage con forme robuste e geometriche, dall’altra parte i disegni infantili a pastello con le linee spesse e le forme arrotondate del mondo n. 2: l’immaginazione.

Milo osserva – non a caso ha gli occhiali -, pensa, immagina, vola con la fantasia e formula giudizi e sentenze, ma sta da parte: è il protagonista, ma non è al centro, indossa cappello e abiti scuri, quasi a non volere farsi vedere, al contrario della sorella, che indossa una giacca rosa shocking ed è più estroversa e brillante.

Il viaggio continua. Dopo l’uomo baffuto con il cruciverba, c’è la donna in abito da sposa con un cagnolino che fa capolino dalla borsetta e poi il ragazzo elegante con le scarpe da ginnastica immacolate: Milo lo immagina arrivare a casa in un castello con ponte levatoio e maggiordomo.
Milo immagina il mondo

Ma quando il ragazzo scende alla stessa fermata– percorrendo lo stesso sentiero, andando nello stesso identico posto – Milo si rende conto che non puoi davvero conoscere nessuno solo guardandolo: entrambi i ragazzi stanno andando a visitare la madre in carcere.

È un colpo al cuore, che ci fa rileggere e reinterpretare la storia dall’inizio, dandone una lettura più profonda e meno superficiale. Milo immagina il mondo non è solo il libro leggero e divertente che sembra essere, perché parla della vita e di un tema difficile e faticoso come il carcere, vissuto dagli affetti famigliari – dai figli – di chi è incarcerato.

Lo fa in modo brillante e originale, mettendosi in sintonia con i bambini e la loro sensibilità e comunicando con loro utilizzando, oltre alle parole, il potente e immediato strumento del disegno. Il tema del carcere è tuttavia messo volutamente ai margini e non al centro della storia.

Non si può capire una persona solo da come appare: questo è il centro del libro e il messaggio che gli autori vogliono trasmettere, su cui occorre riflettere: non giudicare, non seguire gli stereotipi, non fermarsi alle apparenze. Così come non si può capire un libro solo dalla copertina.

Un libro che spiazza e che affascina, da leggere più volte per cogliere le tante sfumature e dettagli e avere il piacere di leggere un testo che scorre come una poesia, che apre alla speranza e all’amore familiare che si lega anche in circostanze difficili.

Da non perdere

Matt de la Peña è uno scrittore americano vincitore di numerosi premi, fra cui il prestigioso Newbery Award nel 2016. Autore di libri illustrati e romanzi per giovani adulti, insegna letteratura alla San Diego State University. Per conoscerlo di più visitate il suo sito: Matt de la Peña

Editore: Ape Junior

Anno di Pubblicazione: 2022

Per acquistare il prodotto: clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?