Mio figlio mi adora. Figli in ostaggio e genitori modello

Autore: Laura Pigozzi

Collana: Cronache

Categoria: Libri

Sottocategoria: Per mamme e papà

Fascia Età: per genitori e insegnanti

Autore Recensione: Redazione di Filastrocche.it

Recensione



L’ultimo libro di Laura Pigozzi, psicanalista, analizza in modo acuto e lucido i diversi tipi di famiglia – tradizionale, allargata, omosessuale, monogenitoriale – sottolineando come tutti i modelli di famiglia – anche quelli meno “convenzionali” – tendono ad omologarsi in un tipo di convivenza che l’autrice definisce “caustrofilica”. Sfatato il mito della famiglia naturale, il libro è una riflessione sullo status culturale della famiglia odierna, quello di “ombelico del mondo”, che ha portato i genitori a vivere in funzione dei figli, considerandoli cosa propria, a commettere errori quali il co-sleeping fino dalla più tenera età, alla scuola in casa, alla casa intesa come “nido auto-appagante”.

“La famiglia è oggi una parola e un’idea sulla bocca di tutti: convocata a fini vari, disponibile a colmare molti vuoti, sembra contenere un potenziale di rassicurazione valido per parecchi usi”. Ma il rischio è alto: negando la libertà ai figli, non permettendo loro – senza rendersene conto – ogni forma di ribellione e indipendenza, mamma e papà non fanno che crescerli totalmente dipendenti da loro, sempre più fragili e incapaci di aprirsi al mondo.

L’analisi di questo modello all inclusive, in cui tutto viene risucchiato e ruota intorno ad esso, è arricchito da casi concreti e riferimenti che vanno dalla Bibbia alla psicanalisi, dalla letteratura al cinema, dalla giusrisprudenza alla cronaca, con grande varietà di fenomeni: l’ossessione del “materno” e del legame simbiotico, la “claustrofilia” familiare, il genitore-Pigmalione, la difficile sorte della paternità, l’inerzia “sociale” del figlio. La famiglia non insegna quello che dovrebbe: la separazione. Ma se è vero che “la vera filiazione è aver ricevuto dai propri genitori la possibilità di lasciarli”, è auspicabile un momento di riflessione per correre ai ripari e tornare sui nostri passi”.

Laura Pigozzi, psicanalista lacaniana, vive e lavora a Milano. Si occupa del rapporto tra psicoanalisi e modernità con particolare riferimento al mondo femminile.

Editore: Nottetempo

Anno di Pubblicazione: 2016

Per acquistare il prodotto: clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?