Che dice la pioggerellina di Marzo?

Angiolo Silvio Novaro

pioggerellina di Marzo

Leggiamo insieme: Che dice la pioggerellina di Marzo? di Angiolo Silvio Novaro

Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto, sul fico e sul moro
ornati di gèmmule d’oro?

Passata è l’uggiosa invernata,
passata, passata!
Di fuor dalla nuvola nera,
di fuor dalla nuvola bigia
che in cielo si pigia,
domani uscirà Primavera
guernita di gemme e di gale,
di lucido sole,
di fresche viole,
di primule rosse, di battiti d’ale,
di nidi,
di gridi,
di rondini, ed anche
di stelle di mandorlo, bianche…

Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto, sul fico e sul moro
ornati di gèmmule d’oro?

Ciò canta, ciò dice:
e il cuor che l’ascolta è felice.
Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto.

pioggia-di-marzo

pioggerellina di marzo

pioggerellina di marzo

pioggerellina di Marzo

Fonti delle Immagini:
“Fili d’erba. Letture per il primo ciclo, classe prima” di Anita Romoli Borrani (Firenze, Vallecchi, 1958).
“Fraternità: corso di letture per le scuole elementari, classe terza” di Bruna Bai, Giovanni Cerri, Sarti Maria Felicori (Milano, Signorelli, 1949)

 

Poesie per Bambini
Se cerchi le più belle Poesie per Bambini, cliccate qui!

Poesie di Angiolo Silvio Novaro
Per leggere altre Poesie di Angiolo Silvio Novaro, clicca qui!

Filastrocche di Angiolo Silvio Novaro
Per leggere altre Filastrocche di Angiolo Silvio Novaro, clicca qui!

 

Filastrocche di Primavera
Se cerchi le più belle Filastrocche di Primavera, clicca qui!

Filastrocche dell'Estate
Se cerchi le più belle Filastrocche dell’Estate, clicca qui!

Filastrocche sull'Autunno
Se cerchi le più belle Filastrocche sull’Autunno, clicca qui!

Filastrocche sull'Inverno
Se cerchi le più belle Filastrocche sull’Inverno, clicca qui!

Filastrocche sulle Stagioni
Se cerchi le migliori Filastrocche sulle Stagioni, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

23 commenti su “Che dice la pioggerellina di Marzo?”

  1. Pete 97 says:

    Bella come poesia, ma si poteva fare de mejo

  2. Imparata a 8 anni a scuola e ricorarla ancora 50 anni dopo! 🙂

  3. marilia says:

    un dolce ricordo della mia infanzia, adatto a questi giorni di marzo, aspettando….

    1. maria says:

      vero dolce ricordo dell’infanzia, me la leggevo sempre sui “quindici” P.S, x chi e’ troppo giovane “i quindici” era un enciclopedia x piccini 🙂

  4. carla says:

    Oggi la mia nipotina ha imparato questa poesia. Ho 63 anni, quanti ricordi… la mia maestra, i miei compagni… E’ sempre attuale e bella. La ricordo come se fosse ieri…

  5. Eliana says:

    Recitata dinnanzi a illustri uditori come alunna partecipante ad un concorso di lettura e recitazione tenutosi negli anni ’60 tra le scuole della mia città, Bergamo.
    Quanti ricordi……e che emozione! Vinsi il concorso!

    1. Jolanda says:

      Brava Eliana! 🙂

  6. eddazecchini says:

    da quando avevo 8 o 9 anni mi e’ sempre piaciuta.

  7. Fabrizio Brioschi says:

    Il mio nipotino imparerà queste vecchie poesie che non voglio finiscano nel dimenticatoio. Fanno parte della nostra più “fresca” cultura. E’ emblematico come ora sia appaiata ad Internet!

  8. Roberta Langé says:

    La recito ogni tanto dalle elementari adesso ho deciso di dipingerla

  9. Marina Polga says:

    Sono nata a Vicenza nel 1940.
    Nel 1948 siamo anadati in Argentina e nel 1954 siamo venuti in Brasile.
    Nel 1947, a scuola . o imparato questa bella filastrocca che ho insegnato a mie figlie cuando avvevano 6 o 7 anni, ma mancavano delle frasi.
    Sorprendentemente oggi mi é venutas in mente ” La pioggerellina di marzo e mi sono data da fare, cercandola sull’internet, ed eccomi qua. Ho ancora le lacrime agli occhi per tutti i ricordi che “La pioggerellina mi ha portato… nostalgia e felicitá. Novaro non ha idea del bene che mi sta facendo la sua “Pioggerellin di Marzo” Grazie ed auguri a tutti voi !

  10. Cory says:

    E’ una poesia che ha segnato un’epoca, molto in voga negli anni 50-60 e studiata in quarta, quinta elementare, commentata e rappresentata graficamente dagli alunni di quel periodo. La trovo sempre bella, delicata, musicale e ancora di grande attualità. Sicuramente leggendola o ascoltandola ti immedesimi nella situazione e ti sembra veramente di vivere una giornata di marzo con la pioggia leggera così come dice l’autore….non ci credete? Provate e mi darete ragione|

  11. Michele says:

    Ricordo ancora questa filastrocca imparata a scuola elementare anno 1937/38 ! Scuola Salesiana del Cairo – Egitto. Per me , è sempre attuale ancor oggi ! Grazie per avermela fatta ricordare per intero.Un saluto cordiale.

    1. daniele says:

      michele, mia mamma andava alle scuole dei salesiani in egitto in quegli anni. mia mamma si chiamava elga ed i suoi fratelli ubaldo e ruggero…
      stasera mi è venuta in mente questa poesia, io sono del 65, studiata alle elementari e mi ricordo i pomeriggi quando cercavo di imparare le poesie a memoria recitandole proprio a mia madre mentre nel pomeriggio eravamo in cucina.
      vorrei che la redazione potesse darti il mio indirizzo per contattarmi… della famiglia di mia mamma non rimane nessuno…

  12. Tino says:

    Passati quei tempi e quelle pioggerelline, sempre più rare. Adesso le viole son già fiorite ed anche i mandorli.

  13. Erninio says:

    Una boccata d’infanzia.
    Un dolce ricordo dei miei 8 anni quando ho trovato (ed imparato a memoria) questa poesia che mi ha poi accompagnato per tutta la vita.
    Invece di inventare riforme scolastiche che lasciano il tempo che trovano dovrebbero, certi sigmori, invitare maestri e professori a far studiare a memoria qualche poesia in più. La mente allenata è il primo ed il più importante elemento per creare delle future generazioni presenti a se stesse.

  14. virginia 1 marzo 2016 says:

    questa poesia è, per me un felicisssimo ricordo d’infanzia vissuta in un piccolo paese del cilento dove,la natura ridente e ricca di colori delle varie stagioni, dei profumi caratteristici di erba bagnata e fresca inebriava tutto l’essere … e ancora negli anni maturi ogni anno nel primo giorno di marzo, il mio caro ed indimenticabile papà recitava più volte durante la giornata questi versi.. ed insieme rivivevamo le felici giornate trascorse insieme..

  15. Valeria Ranieri says:

    Mio figlio la ha studiata ieri e gli piace poco…

  16. A me piace tantissimo questa poesia…

  17. mari says:

    Oggi 11 marzo 2016 guardando una fitta pioggerellina mi è venuta in mente quella poesia che avevo studiato negli anni sessanta e non ricordando tutte le parole ho cercato in internet non sperando di trovarla, invece ho avuto una bella sorpresa, quanti bei ricordi!!!

  18. Tiziana says:

    Tornare all’infanzia …. Quando tutto era poesia …. Che nostalgia ….

  19. Alex Mefalopulos says:

    Rileggere questa meravigliosa poesia mi ha fatto piangere per la commozione. È per me un lontanissimo ricordo che riemerge dirompente dai ricordi della mia infanzia felice…

  20. noi ieri l’abbiamo scritta sul quaderno e l’ho imparata e domani la dobbiamo dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?