Primavera

Maria Albina Scavuzzo

Tratta da: Leggo e scopro - Letture Classe II - Maria Albina Scavuzzo - Fratelli Fabbri Editori (1969)

Primavera

Leggiamo insieme: Primavera di Maria Albina Scavuzzo

È scappata la Primavera
dal castello di Mago Inverno!
“La mia bella prigioniera
raggiunger devi, per l’inferno!”.
urla furente il Mago di ghiaccio
a sua eccellenza Messer Ventaccio.

Corre il Vento come un pazzo;
Primavera gli butta un mazzo
di viole mammole tra le braccia,
e fior di pesco gli getta in faccia.
Messer ventaccio, che è un poco poeta,
sente che l’ira sua si queta.

“Ma è una fata la Primavera,
non la si deve far prigioniera!
Aspetta un momento, bella fatina,
che Messer Vento a te s’inchina.
Questa è la cosa che piace a me:
lasciar l’inverno, venir con te.

La smetterò, sai, di ululare,
imparerò a far dondolare
dolcemente le foglie neonate,
le erbe tenere e profumate.
E se permetti, fatina gentile,
scoperò bene il cielo di aprile,
perché tutti i raggi del sole nuovo
si tuffino nei tuoi capelli d’oro”.

 

Leggo e scopro

 

Filastrocche di Primavera
Se cerchi le più belle Filastrocche di Primavera, clicca qui!

Filastrocche dell'Estate
Se cerchi le più belle Filastrocche dell’Estate, clicca qui!

Filastrocche sull'Autunno
Se cerchi le più belle Filastrocche sull’Autunno, clicca qui!

Filastrocche sull'Inverno
Se cerchi le più belle Filastrocche sull’Inverno, clicca qui!

Filastrocche sulle Stagioni
Se cerchi le migliori Filastrocche sulle Stagioni, clicca qui!

 

Speciale Scuola
Visita lo speciale Scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?