Raccontami una fiaba: Il leone e il topo riconoscente

A king lion and a mouse under the tree

Siamo nel periodo degli esami di maturità…e perciò ecco a voi una fiaba che è anche una versione di greco! Incredibile? No, quando si tratta dei racconti di Esopo: in questo caso vi proponiamo Il leone e il topo riconoscente.

leggi-la-fiabastampa-la-fiaba

 

Un po’ di storia

Il leone e il topo riconoscente è una favola scritta da Esopo nel VI secolo a.C. che narra la storia di un leone che cattura un topo per mangiarselo.

Il piccolo roditore chiede di risparmiargli la vita, offrendogli in cambio la sua amicizia. Il felino, convinto, lo lascia libero ma poi viene catturato da un cacciatore e legato a un albero.

Il topo si dimostra un vero amico, rosicchiando  le corde che tengono legato il leone e, così, liberandolo.

Una favola, tante versioni

Nel nostro database di Filastrocche.it trovate altre due versioni di questa fiaba, che sono diverse anche se il titolo è uguale: Il leone e il topo e Il leone e il topo inviataci da un bambino di 7 anni, ma quella più corrretta sembra essere quella con l’aggettivo “riconoscente“. La nostra versione riporta anche i nomi degli animali.

Qualche aneddoto

Esopo è uno grande scrittore di favole vissuto nel VI secolo a.C. che, secondo la tradizione, giunse in Grecia come schiavo. Le sue origini perciò sono incerte, ma l’ipotesi più accreditata è che sia africano.

Lo stesso nome “Esopo” potrebbe essere una contrazione della parola greca che si usava per indicare  “etiope“, ovvero, all’epoca, abitante dell’Africa subsahariana.

Tra l’altro alcuni degli animali che compaiono nelle favole di Esopo erano comuni in Africa, ma non in Europa (tranne forse il leone berbero). Inoltre molte favole africane narrano storie di animali personificati, il cui stile spesso ricorda molto quello di Esopo.

Cosa c’è da imparare

Tutte le favole della tradizione classica sono brevi racconti che hanno come protagonisti animali che parlano, pensano e agiscono come esseri umani, rappresentando vizi e virtù.

La morale di questa fiaba è che anche i più piccoli possono essere di grande aiuto. E chi è grande e forte non deve fare il prepotente.

Illustrazione www.nationalgeographic.it

 

Vi ricordiamo infine che Filastrocche.it ha creato un’applicazione, iFiabe, grazie alla quale potrete leggere ogni giorno un racconto direttamente dal vostro Iphone o smartphone Android.

Se invece volete ricevere via mail una fiaba alla settimana dalla nostra redazione, iscriveti alla nostra newletter. Buona lettura!

iFiabe_smSe hai uno Smartphone (iPhone o un modello Android) o un Tablet (iPad o un modello Android) puoi scaricare la nostra applicazione iFiabe, disponibile inn versione gratuita con 7 fiabe o a pagamento con ben 365 fiabe: 1 al giorno. Scopri iFiabe

leggi-la-fiabastampa-la-fiaba

Un commento su “Raccontami una fiaba: Il leone e il topo riconoscente”

  1. Daniela says:

    Ma chi è il protagonista e chi è l’antagonista nella favola “Il leone e il topo”? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dove vuoi andare?